COLLETTA DI CASTELBIANCO: IL BORGO TELEMATICO DELL’ENTROTERRA LIGURE

L’entroterra ligure è ricco di borghi e uno di questi è Colletta di Castelbianco: il borgo telematico immerso nella natura e a pochi chilometri dal mare.

Scoperto per caso navigando su Internet, abbiamo deciso di visitare questa frazione di Castelbianco, che attira turisti da tutto il mondo.
Cosa avrà di tanto speciale? È un borgo antico ma dove la tecnologia è di casa.

Sembra quasi un paradosso eppure è proprio così. L’appellativo di borgo telematico, infatti, deriva dall’attento lavoro svolto per portare la fibra ottica in un paesino tra le vallate del Ponente ligure a trecento metri di altitudine.

Un piano ambizioso che ha permesso di ripopolare quest’area immersa nella valle Pennavaire, grazie al lavoro di un team di persone che ha creduto in questo progetto.

A causa di un terremoto, infatti, il paese era stato interamente distrutto. Ora Colletta di Castelbianco è rinata e questa oasi di tranquillità è valorizzata sia in Italia che all’estero.

panorama borgo colletta

Mi sono chiesta come mai non conoscessi questo posto, dato che frequento Albenga e il Ponente ligure fin da piccola.

La verità è che spesso ci focalizziamo su altro e ci perdiamo le bellezze nascoste nei territori che pensavamo di conoscere come le nostre tasche.

COME ARRIVARE A COLLETTA DI CASTELBIANCO

albergo diffuso colletta

Colletta di Castelbianco si trova nella riviera ligure di Ponente, in provincia di Savona.

Per raggiungere il borgo da Torino, potrete prendere l’autostrada Torino – Savona, per poi imboccare la Genova – Ventimiglia in direzione Ventimiglia.

Vi consiglio di uscire ad Albenga e procedere in direzione di Cisano sul Neva sulla statale, per poi seguire le indicazioni per Colletta di Castelbianco.

Attenzione a non inserire sul navigatore “Castelbianco” ma “Colletta di Castelbianco” o vi ritroverete in mezzo al nulla come noi, senza nessun borgo nelle vicinanze!

Non appena arrivati, potrete parcheggiare l’auto nello spiazzo vicino al borgo e troverete l’insegna, più che meritata, dei “borghi più belli d’Italia”.

Entrando nell’albergo diffuso di Colletta di Castelbianco, accessibile a tutti e non solo agli ospiti, ci siamo trovati la reception all’inizio del paese.

COSA VEDERE NEL PRIMO BORGO TELEMATICO D’ITALIA

castelbianco

La frazione Colletta di Castelbianco ti accoglie con le sue case tutte in pietra, finemente ristrutturate e le sue porte e finestre variopinte.

Proseguendo per i vicoli del borgo, abbiamo notato un bar con vista sulla vallata e ci siamo fermati per un aperitivo musicale.

A rendere magica l’atmosfera del borgo è stata una band, che con le sue note ci ha regalato una serata spensierata in un luogo davvero suggestivo.

Se andate con dei bambini, fate attenzione in quanto le stradine di pietra del borgo, a volte un po’ ripide, sono a tratti scivolose.

A parte questo accorgimento, è un posto che consiglio a chiunque sia appassionato di borghi antichi immersi nella natura, con il vantaggio di avere una connessione Internet ultraveloce!

Per questo motivo è il luogo ideale anche per gli smart workers che vogliono staccare momentaneamente dalla città frenetica.

Se amate il trekking, inoltre, sappiate che intorno al borgo partono tantissimi sentieri più o meno difficili immersi nel verde delle valli circostanti.

Gli appartamenti turistici sono sparsi per tutto il borgo e spesso hanno anche diverse terrazze dove è possibile mangiare all’aperto e godersi il panorama, a pochi chilometri dal mare.

NEI DINTORNI DI COLLETTA

Se non volete mangiare in appartamento, comunque, sia a Colletta che nelle vicinanze, a Cisano sul Neva o ad Albenga, sono presenti trattorie tipiche liguri.

Albenga è adatta anche se volete uscire dall’entroterra per farvi una passeggiata sul lungomare o visitare uno dei centri storici meglio conservati della Liguria.

Sempre nei dintorni, vi consiglio di visitare il borgo di Castelvecchio di Rocca Barbena al tramonto o Zuccarello, entrambi nel circuito dei Borghi più belli d’Italia.

Tutti questi paesini potrete visitarli in una sola giornata perché si trovano a neanche mezz’ora di distanza l’uno dall’altro.

Se vi piace camminare, considerate l’idea di raggiungere Castelvecchio di Rocca Barbena a piedi dal centro storico di Zuccarello, percorrendo un sentiero in salita della durata di circa un’ora.

La Liguria è una meta adatta non solo agli amanti del mare ma anche a chi piace una vacanza in movimento; tra trekking, semplici passeggiate, bicicletta e sport acquatici non ci si può annoiare!

E tu sei mai stato a Colletta di Castelbianco: il borgo telematico dell’entroterra ligure?

Share this: