La magia di Castelvecchio di Rocca Barbena

Nell’entroterra della Riviera ligure di Ponente si nascondono borghi dal fascino inaspettato.

Oltre alla costa più turistica e famosa, a pochi passi dal mare, ho scoperto un posto magico: Castelvecchio di Rocca Barbena.

Da Albenga questo paesino dista circa mezz’ora di auto e potete visitarlo nella stessa giornata in cui vi recherete a Zuccarello, sulla medesima strada.

Il percorso non è dei più facili e lineari ma, procedendo lentamente tra i numerosi tornanti, vi godrete lo spettacolo del panorama circostante tipico della macchia mediterranea.

Non a caso Castelvecchio di Rocca Barbena è inserito nel circuito dei Borghi più belli d’Italia per le sue bellezze storiche e naturalistiche.

Da qui si snodano diversi sentieri che si addentrano nei boschi circostanti.

Uno dei più famosi è il sentiero di Ilaria del Carretto che permette di arrivare in circa un’ora da Castelvecchio a Zuccarello, altro borgo storico assolutamente da non perdersi.

La prima cosa che ho notato arrivando a Castelvecchio è il castello dei Clavesana che ad oggi non è visitabile all’interno ma che vale la pena di osservare più da vicino, arrivando fino in cima. Da qui vi aspetterà una vista mozzafiato sulla Val Neva a circa quattrocento metri di altezza.

centro storico Castelvecchio di Rocca Barbena

Non è sorprendente che a meno di mezz’ora di auto dal mare si possa arrivare così in alto?

La Liguria è anche questo: un alternarsi di paesaggi con caratteristiche diverse che conferiscono a questa regione una qualità dell’aria davvero invidiabile.

Non è così frequente infatti ritrovare un microclima in cui montagne e mare si alternano, unendosi e dando vita ad uno spettacolo naturale insolito.

Ma tornando alle bellezze del borgo medievale, non posso non ricordare le stradine di pietra del piccolo paesino abitato solo da un centinaio di abitanti.

Qui sembra di trovarsi in un mondo parallelo dove la frenesia e il consumismo non esistono e si vive di cose semplici.

Passando per i vicoli stretti mi sono ritrovata in una piazzetta antica e ad ammirare le chiese del villaggio.

Quando visitare il borgo e i dintorni

Io ho avuto modo di visitare il piccolo paesino in estate ma credo che sia suggestivo in tutte le stagioni.

D’estate sicuramente troverete un po’ di frescura rispetto al caldo dei paesi marittimi nelle vicinanze e più tranquillità.

I colori dell’autunno immagino che siano altrettanto caratteristici in questo luogo coperto da una coltre di nebbia e circondato dal foliage tipico della stagione.

Insomma in qualsiasi stagione voi decidiate di visitare Castelvecchio di Rocca Barbena rimarrete entusiasti del borgo che ha in sé il fascino millenario che si respira nei borghi italiani.

In estate se andrete alla scoperta di Castelvecchio non perdetevi i numerosi eventi del paese come concerti, feste religiose o festival musicali.

Nei dintorni non dimenticate di fare una piccola sosta in altri borghi antichi e caratteristici a pochi chilometri, come Villanova d’Albenga o Colletta di Castelbianco.

Quest’ultimo borgo oltre che per le sue bellezze è anche noto per essere un paesino in cui è presente Internet ad alta velocità.

Questo dovrebbe essere di esempio per i numerosi borghi della nostra penisola.

Pur trovandosi tra sentieri impervi, questo piccolo gioiello è il paese ideale per chi lavora in smart working e vuole concedersi una pausa dalla città.

Se volete mangiare in una trattoria ligure tipica non avrete difficoltà a trovarne diverse a Cisano sul Neva nelle immediate vicinanze di Castelvecchio.

Dove dormire a Castelvecchio di Rocca Barbena

A Castelvecchio non potrete non vedere un agriturismo che si trova proprio all’interno del paesino dove potrete dormire e mangiare.

Se invece volete soggiornare in un borgo un po’ più vicino al mare il mio consiglio è quello di scegliere Zuccarello, a pochi minuti dalla costa e dai principali servizi, o Villanova d’Albenga.

Per chi ama il mare e vuole dedicare solo qualche ora ad esplorare i borghi, vi piacerà di certo la cittadina di Albenga, che ha un centro storico importante e un lungomare dove potrete passeggiare in tranquillità.

Anche in inverno il mare può essere un posto piacevole per passare dei giorni di festa.

Sotto Natale infatti ad Albenga il centro storico è interamente addobbato e, tra le luminarie e le proiezioni natalizie sui palazzi, vi sembrerà di trovarvi in una fiaba!

All’interno delle chiese del centro noterete diversi presepi tra cui addirittura uno meccanizzato ed enorme.

Insomma, in Liguria ce n’è davvero per tutti i gusti: che vi piaccia stare al mare o immersi nella natura, scoprendo itinerari alternativi, qui certamente non vi annoierete.

Avevate mai pensato al fatto che la Liguria potesse essere non solo una meta convenzionale per la sua rinomata costa ma che nascondesse dei luoghi magici e poco conosciuti?

Raccontami la tua esperienza di viaggio in questa regione nei commenti!

Share this: